Cuor di Cotone: anima e innovazione dei prodotti Carrera

La parte migliore della fibra, quella più rara, quella più preziosa. È il nucleo centrale del fiore, ovvero il “Cuor di cotone”, l’essenza e il segreto della produzione Carrera. Tessuti morbidi, resistenti e brillanti ottenuti grazie a un attenta selezione della materia prima e a un’accurata lavorazione che prevede l’utilizzo di un processo tecnologico innovativo.«Già da molto tempo noi di Carrera andiamo a selezionare le fibre migliori di cotone coltivate nei nostri campi in centro Asia, in particolare in Tagikistan, terra di arte, cultura e commercio» spiega Imerio Tacchella, presidente di Carrera Spa «Sappiamo che il cotone è una fibra tessile di origine vegetale con filamenti sottili e bianchi che ha l’aspetto di una bambagia soffice. Ebbene, soltanto la parte centrale, la più morbida, la più bianca e lucente è quella che andiamo a prendere in considerazione per creare tutti i nostri tessuti in cotone, compresi gli storici jeans Carrera».«Grazie all’utilizzo di sofisticate macchine cardatrici e pettinatrici andiamo a togliere dal fiore grezzo i filamenti più corti e quelli più lunghi mantenendo intatti quelli intermedi, di una lunghezza di circa 30-32 millimetri. Ecco da dove nasce l’espressione “Cuor di Cotone”» aggiunge il presidente di Carrera Spa «In questo modo riusciamo ad ottenere, in fase di lavorazione del prodotto, un tessuto estremamente morbido e brillante, simile alla seta»Ma la selezione della migliore materia prima inizia ben prima della raccolta e della pettinatura del fiore: «Sono continui e rigorosi gli studi e i test che andiamo a condurre periodicamente insieme a partner di livello internazionale per ricercare una qualità delle sementi di livello superiore» prosegue Imerio Tacchella «Non bisogna dimenticare, infatti, che anche il seme che viene interrato nei campi ha la sua enorme importanza nel determinare la bontà del cotone che andremo poi a lavorare». Cuor di cotone è anche una filosofia e una scelta strategica aziendale. Carrera Jeans vanta quasi cinquant’anni di tradizione nel settore dell’abbigliamento ed è una delle poche realtà a disporre dell’intera filiera che va dalla produzione della materia prima alla vendita del prodotto finale: dalla semina del cotone in Tagikistan fino alla vendita dei capi delle Collezioni in Italia e nel mondo. «Siamo orgogliosi di poter vantare l’intera filiera di produzione» conclude il presidente Tacchella «Sono poche le aziende del nostro settore, impegnate soprattutto nella lavorazione e nella commercializzazione, ma non nella coltivazione diretta del cotone, che godono di questa opportunità. La filiera completa ci permette di capire e conoscere bene l’intero ciclo di produzione, di ottimizzarlo, di intervenire rapidamente nel caso in cui ci siano delle strategie differenti da prendere, soprattutto in un mercato, quello tessile, in continuo e rapido cambiamento. Basti pensare a come sia cresciuto in questi ultimi anni il prezzo del cotone. Se non avessimo avuto il cotone di nostra produzione saremmo stati condizionati pesantemente dall’andamento stesso dei mercati, mettendo a rischio il rapporto qualità/prezzo che, invece, abbiamo mantenuto e che da sempre rappresenta il punto di forza dei prodotti Carrera».



NEWS correlate

Carrera Jeans pronta per la 115 edizione di Fieracavalli

VAI ALLA NEWS

Una tappa speciale per gli amici dello Zecchino, in Sardegna

VAI ALLA NEWS

Ecco il nuovo store di Sacile!

VAI ALLA NEWS

Lo store di Padova è aperto!

VAI ALLA NEWS





TORNA ALLA LISTA DELLE NEWS